2 marzo 2011
Articolo scritto da tymba

Agevolazioni fiscali per la prima casa

Quando si progetta di comprare casa, spesso si va incontro a diverse spese, che non è possibile sin da subito preventivare: tuttavia, acquistare un immobile è oggi possibile grazie a diverse possibilità che vengono offerte dallo Stato, specialmente per quello che riguarda l’acquisto della prima casa.

Lo Stato, infatti, offre a chi deve comprare la prima casa delle agevolazioni, che consistono nella riduzione dell’Iva o dell’imposta di registro ed ipocatastale.
Le agevolazioni fiscali prima casa spettano a persone che acquistano l’immobile nel loro Comune di residenza, o se diverso, in quello ove svolgono la loro attività, e coprono anche l’acquisto di accessori di categoria C2 (ovvero cantine e soffitte), C6 (rimessa o box auto), C7 (tettoia o posti auto), purché gli stessi siano acquistati al momento o dopo l’acquisto dell’abitazione e a patto che l’agevolazione tocchi solamente una sola pertinenza per categoria.
Si può acquistare con l’agevolazione anche un appartamento affittato, purché possieda i requisiti e sia ubicato nel comune di residenza.
Per usufruire delle agevolazioni fiscali bisogna dichiarare:
1. di non essere titolare di diritti di proprietà, uso, abitazione di altra casa idonea ad abitazione nello stesso comune dove si richiede l’agevolazione, e questa va preventivamente dimostrata dal richiedente;
2. di non essere titolare neanche per quote, anche in regime di comunione legale su tutto il territorio nazionale dei diritti di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e nuda proprietà su casa di abitazione acquistata con le agevolazioni prima casa;
3. di essere intenzionato a stabilire la propria residenza nel Comune dove si è acquistata la nuova proprietà.
Le agevolazioni toccano anche il riacquisto di prima casa, a patto che esso avvenga entro un anno dalla vendita: questa operazione è chiamata credito di imposta, spetta in misura pari all’imposta pagata sul primo acquisto e non può comunque eccedere l’ammontare dell’imposta dovuta sul nuovo acquisto.

Commenti chiusi.