Archivio per la categoria ‘Salute e benessere’

19 maggio 2015
Commenti disabilitati su L’utilità dei carrelli per la movimentazione manuale dei carichi

L’utilità dei carrelli per la movimentazione manuale dei carichi

Quando bisogna spostare dei carichi pesanti, che sia in un magazzino e perciò in ambito lavorativo, oppure tra le mura domestiche, i carrelli per la movimentazione manuale dei carichi ci vengono in soccorso per evitare incidenti ed infortuni.

Sul lavoro esistono precise normative sulla sicurezza che prevedono l’utilizzo di apposite attrezzature tra cui i carrelli con ruote pneumatiche e i transpallet, che montano anche ruote in poliuretano per una maggiore resistenza ed il trasporto di carichi molto pesanti.
I carrelli manuali sono disponibili in diversi modelli, da una a quattro ruote, e possono essere in alluminio, quindi molto leggeri, ma anche in ferro e acciaio, per garantire il sollevamento di carichi fino ai 200kg.

19 ottobre 2013
Commenti disabilitati su Terapia ultrasuoni: è sicura? Come funziona?

Terapia ultrasuoni: è sicura? Come funziona?

La terapia ad ultrasuoni è una modalità di trattamento utilizzata dai terapisti fisici per trattare il dolore e per facilitare la guarigione dei tessuti. Anche se non può essere efficace contro ogni tipo di dolore, essa può risultare di grande aiuto in diverse condizioni quali la borsite, la sindrome del tunnel carpale, il dolore causato dai tessuti cicatrizzati, gli strappi e le distorsioni.

La terapia a ultrasuoni è considerata sicura se effettuata da personale certificato, che rispetti quindi le norme di sicurezza per il paziente.

19 ottobre 2013
Commenti disabilitati su Utilizzo terapeutico degli ultrasuoni

Utilizzo terapeutico degli ultrasuoni

Gli ultrasuoni applicati in campo medico permettono di svolgere delle terapie specifiche di alto rendimento. Gli ultrasuoni, infatti, interagendo con i tessuti producono 4 tipi di effetti: quello chimico, quello meccanico, quello termico e quello di cavitazione.

19 ottobre 2013
Commenti disabilitati su Fisioterapia – Disturbi cranio facciali e ATM

Fisioterapia – Disturbi cranio facciali e ATM

In seguito ad un minuzioso test individuale, il problema del singolo soggetto verrà sottoposto ad un’ulteriore analisi, in base alla quale il terapista sarà in grado di formulare tesi sulle cause dei sintomi, per poi valutarne l’importanza con un esame fisico. Questo andrà a verificare la funzione delle mascelle, del cranio, ma anche dei suoi nervi e di quelli del viso. In un secondo momento potrebbe risultare necessario analizzare anche la colonna vertebrale, le anche e il cingolo scapolare.

17 gennaio 2012
Commenti disabilitati su I denti sani

I denti sani

L’igiene dentale è fondamentale già dalla giovane età, per evitare piccoli e grandi problemi che, quando si manifestano, si rivelano molto fastidiosi. Le statistiche dicono che in Italia ci si lava i denti in media una sola volta al giorno, contro il suggerimento del Ministero della Salute che consiglia il lavaggio dei denti almeno due, tre volte al giorno., si sostituisce lo spazzolino una volta l’anno, contro la necessità di farlo almeno quattro volte e si inizia a lavare i denti giornalmente solo a sette anni, mentre la media europea è quattro anni. La giornata tipo per rispettare l’igiene orale dei vostri denti comincia con un lavaggio la mattina subito dopo la colazione.

29 aprile 2011
Commenti disabilitati su Celiachia e alimentazione senza glutine

Celiachia e alimentazione senza glutine

Sono in aumento i celiaci in Italia e in tutto il mondo. Le stime scientifiche dicono che una persona su centoventi soffre di questa malattia; essa è una malattia molto diffusa, anzi è la più diffusa, tanto che le diagnosi sono 85 mila ogni anno.
Il morbo celiaco consiste in un’intolleranza alla gliadina, una sostanza contenuta nel glutine.

27 aprile 2011
Commenti disabilitati su L’olio di semi

L’olio di semi

Generalmente utilizzati per friggere e considerati un prodotto di minore qualità rispetto all’olio extravergine di oliva, gli oli derivati da alcuni tipi di semi sono invece dei prodotti ottimi dal punto di vista nutrizionale. Essi contengono infatti acidi grassi essenziali, vitamine, minerali ed altri importantissimi componenti.

21 aprile 2011
Commenti disabilitati su Cavoli, broccoli e co.

Cavoli, broccoli e co.

Il termine “cavolo” comprende circa centocinquanta varietà di diversi ortaggi. Le specie più utilizzate in cucina sono il cavolo verza, il cavolo cappuccio, il cavolo nero, il cavolfiore, il cavolo broccolo, i cavolini di Bruxelles ed il cavolo rapa. Queste verdure sono sempre state un cibo del popolo, della povera gente, dei contadini. Il cavolo è ricco di vitamine e sali minerali ed aiuta a combattere anemia ed affaticamento.
Il cavolo è molto ricco anche di calcio e quindi è consigliato non solo nella dieta dei bambini per favorire il processo di crescita, ma anche in quella dei più anziani, per combattere e prevenire l’osteoporosi. La presenza del potassio aiuta inoltre a regolare i livelli della pressione, mentre la vitamina C è utile a combattere le sindromi influenzali.
La loro vera utilità sta però nelle proprietà antiossidanti che aiutano a combattere l’invecchiamento cellulare. Ovviamente, per godere al meglio di tutte queste favolose proprietà nutritive, è consigliato acquistare cavoli freschi e cioè pesanti, senza macchie con foglie dal colore intenso e dal rumore secco nel momento in cui si rompono.
Le infiorescenze dei cavolfiori devono essere ancora chiuse, sode,di colore omogeneo, bianco o verde, e le foglie esterne devono essere carnose.

20 aprile 2011
Commenti disabilitati su La soia, amica dell’alimentazione

La soia, amica dell’alimentazione

La soia è una pianta che discende dal ceppo delle leguminose; essa è originaria dell’Asia orientale.
La soia può essere selvatica e quindi a crescita spontanea (essa si sviluppa soprattutto in Cina e in Giappone), oppure da coltivazione.

11 gennaio 2011
Commenti disabilitati su Olio Extra Vergine d’oliva, come riconoscerlo

Olio Extra Vergine d’oliva, come riconoscerlo

Gli ulivi coltivabili sono quelli appartenenti alla famiglia delle oleacee che include circa 30 generi diversi. Per stabilire la qualità di un olio ha un’importanza fondamentale il terreno su cui cresce la pianta, il tipo di coltivazione, il livello di maturazione delle olive, la tecnica di raccolta e il sistema di estrazione.