23 dicembre 2011
Articolo scritto da admin

Primi piatti: la pasta fatta in casa, consigli e segreti

L’Italia è la regina dei primi piatti e, tra questi, a dominare è sicuramente la pasta, che, insieme alla pizza, ha reso la nostra gastronomia famosa in tutto il mondo.
E se all’estero ci invidiano l’arte di saper cuocere al dente gli spaghetti, noi possiamo fare molto di più in cucina per rendere onore ai nostri primi piatti.

Oggi vedremo infatti come fare la pasta all’uovo fatta in casa. Questa splendida tradizione si sta purtroppo perdendo con il tempo perché è innegabile che in commercio si trovano prodotti alimentari che, se non imitano alla perfezione le mitiche fettuccine della nonna, sono comunque molto buoni e sicuramente più pratici.

Ma fare la pasta in casa è un piacere che prima o poi, quando avete tempo a sufficienza, dovete provare nella vita almeno una volta. Servire la pasta come primo piatto permette di avere un menù sano, nutriente e sempre vario.
Anche quando si fa la pasta in casa, variando la qualità della farina, il rapporto albume/tuorlo o la dose acqua/uovo, si possono ottenere tipi di pasta diversi. Il procedimento di lavorazione comunque resta lo stesso.

Setacciate la farina a fontana e aprite nel mezzo le uova. Aggiungete sale e olio. Con un cucchiaio o una frusta mescolate gli ingredienti. Spostate la farina dall’esterno verso l’interno fino ad ottenere un composto omogeneo.
Se vi risulta difficile fare assorbire tutta la farina, aggiungete un po’ d’acqua. Ora si può iniziare l’impastatura: avvolgere l’impasto liscio e omogeneo con la pellicola trasparente e fare riposare per circa un’ora. Ovviamente il taglio successivo cambierà a seconda del tipo di pasta fresca che si è scelto di servire come primo piatto: fettuccine, ravioli, lasagne, pappardelle etc. Ricordate che in una dieta equilibrata è consigliabile consumare i carboidrati a pranzo e per la cena contenersi con un secondo piatto leggero e un contorno di verdure.

Categoria: Ricette

Commenti chiusi.