11 maggio 2012
Articolo scritto da admin

Polka

La polka (o polca) è una danza popolare, già diffusa in Boemia nell’800. Le sue origini però non sono certe. L’ipotesi più accreditata sembra essere quella narrata dallo storico Alfred Waldau, secondo cui ad inventare questo genere fu il maestro Jesep Neruda, insegnante a Praga, ispirato dalla danza spontanea e improvvisata di una contadina.

Anche l’etimologia della parola polka non è certa: secondo alcuni deriva dalla parola ceca “pulka”, che significa “corto”, in riferimento al passo veloce, secondo altri significa invece “polacco” (il che spiegherebbe un’origine doversa dalla danza). La polka si contraddistingue per essere un ballo di coppia veloce (il tempo binario è infatti 2/4). E’ un genere che piace sia agli amanti del ballo liscio sia folk, essendo un connubio dei due.

Per ballare la polka non è richiesto un abbigliamento specifico, ma si consigliano scarpe da ballo liscio comode e confortevoli.

La polca, già diffusa in tutto il mondo, è stata resa nota ancor di più dal film Titanic: Leonardo Di Caprio e Kate Winslet infatti si scatenano in terza classe proprio a ritmo di polca. Nel tempo, comunque, si sono sviluppate alcune varianti popolari di questo ballo, che si è evoluto anche come genere da camera. Resta comunque un ballo “saltellato”, molto più movimentato del fluido valzer. Proprio per il suo ritmo allegro e per la facilità con cui si apprendono i passi è molto apprezzata dai principianti. Per questo motivo la polka si è diffusa presto in tutto il continente: nelle zone rurali francesi ha spesso sostituito la quadriglia. Dall’Europa la polka è stata esportata anche in Sud America. Dopo un periodo di boom però nell’America Latina è rimasta in disparte in seguito alla diffusione del tango argentino e dei balli caraibici, e ora è soprattutto legata a fenomeni sportivi (molte squadre di calcio ad esempio hanno l’inno che ricalca il ritmo della polca). Ma non bisogna pensare alla polca come ad un genere musicale “minore”: anche grandi musicisti classici,  tra cui J. Strauss figlio, Smetana e Dvorak, hanno composto delle polke.

Categoria: Ballo

Commenti chiusi.