7 luglio 2012
Articolo scritto da admin

Pannelli Fotovoltaici Brescia

I pannelli fotovoltaici sono dei moduli costituiti da celle, dette appunto celle fotovoltaiche, le quali, una volta colpite dai raggi solari, innescano dei processi particolari per la produzione di energia elettrica.

Un pannello solare si ottiene montando su uno stesso supporto più moduli fotovoltaici collegati fra di loro elettricamente; il loro numero determina la potenza nominale del pannello. Visto che l’incidenza dei raggi solari influisce sulla quantità di luce irradiata sui moduli fotovoltaici, e di conseguenza sulla produzione di energia elettrica, i pannelli vanno orientati nel verso del sud geografico (ovvero l’estremità meridionale dell’asse su cui ruota la Terra) per quanto riguarda il senso longitudinale; per quello verticale, invece, si considera l’inclinazione rispetto al terreno (chiamata anche Tilt), che risulta ideale tra i 30° e i 33°. Con questi parametri si beneficia più a lungo, durante la giornata, di luce solare e l’incidenza dei raggi sulla superficie del pannello è migliore.

I pannelli fotovoltaici producono energia elettrica in modo continuo, per cui si necessita la trasformazione in corrente alternata per permetterne l’immissione all’interno della rete elettrica. Per questa operazione viene utilizzato un invertitore di corrente.

questi pannelli rappresentano una notevole risorsa, sia perché garantiscono un ingente risparmio sulle bollette, sia perché gli impianti offrono un potenziale guadagno. I fattori che determinano un ritorno economico più o meno alto sono quelli che abbiamo descritto sopra: l’orientamento, l’angolo che il pannello forma con l’orizzonte (il Tilt), la potenza nominale, la dimensione dell’impianto e la zona geografica in cui è installato l’impianto.

Per ottenere un incentivo si deve contattare prima il gestore dei servizi elettrici (GSE), con presentazione del progetto e relativa richiesta di allaccio alla rete. La richiesta di incentivi (che hanno una durata pari a 20 anni dall’inizio attività dell’impianto e si adeguano all’inflazione) può essere fatta dopo aver inviato la documentazione relativa alla fine dei lavori. A questo punto il GSE valuterà la tariffa applicabile per il rimborso spese, compresa tra i 40 (impianti complanari alle superfici) ed i 49 centesimi (impianti integrati negli edifici) per kilowatt.


Commenti chiusi.